Il vero problema è  che il modo in cui noi siamo stati educati non è  sempre proponibile al giorno d’oggi.

Il problema è che l’autorità utilizzata dai nostri nonni e dai nostri padri, oggi non è  più utile.

Perché?

Perché la cultura si evolve e cambia ed oggi i valori sono diversi da quelli del passato.

Un tempo il concetto di autorità era accettato da tutta la società. Si utilizzavano metodi anche violenti, basati su urla, botte, minacce e punizioni.

Lo faceva il padre con il figlio, il maestro con lo scolaro, l’imprenditore con l’ operaio.

I genitori approvavano i metodi dei maestri. I maestri approvavano quelli dei genitori.

I bambini giocavano nei campi, si dividevano in bande e nessuno interveniva se si azzuffavano.

Ora invece se le maestre alzano la voce o dicono una parola di troppo il genitore immediatamente denuncia il fatto al preside, se l’imprenditore minaccia un lavoratore intervengono i sindacati, se un bimbo si azzarda ad alzare le mani con un compagno vengono convocati i genitori di urgenza.

Capite cosa sta accadendo?

Non sono qui a giudicare se sia meglio oppure a no, ognuno di noi ha la propria opinione in merito.

Quello che un tempo accadeva è che certi metodi erano condivisi da tutti e perciò ritenuti giusti. E soprattutto coerenti con i valori insegnati.

Oggi invece non è possibile dare uno sculaccione al proprio figlio e nel contempo sgridarlo perché picchia un compagno. Non è possibile urlargli addosso e poi lamentarsi della maestra perché  ha alzato la voce.

C’è  troppa incoerenza.

Se educhi tuo figlio a comportarsi senza botte e ti infastidisci per le urla dell’insegnante, tuo figlio impara che le urla e le botte sono sbagliate.

E secondo te, se poi tu urli, punisci e sculacci lui cosa pensa?

Che ti stai comportando  bene o che stai sbagliando?

Riconosce in te integrità e coerenza o solo “chiacchiere e distintivo?”

Ecco perché  la vecchia  modalità  autoritaria oggi non sortisce l’effetto di un tempo.

Ma i figli hanno bisogno di una guida sicura.

Non ti rimane che la via dell’ autorevolezza.

Seguimi, a breve troverai qui la Risposta Pedagogica….

Shares