Per prima cosa desidero specificare cosa intenderemo d’ora in poi per REGOLE.

Le REGOLE non sono urla, punizioni, imposizioni autoritarie date a tuo figlio.

Per REGOLE intendo una buona guida, comunicata dai genitori con grande consapevolezza, fatta rispettare con ferma gentilezza, all’interno di una relazione d’amore e di rispetto costante.

Le REGOLE sono un dono, sono lo strumento con cui tu rendi COMPETENTE tuo figlio, sotto tutti i punti vista: emotivo, relazionale, cognitivo.

Regole e urla non sono neppure parenti. Regole e punizioni ancor meno.

Oggi possiamo affermare con grande certezza che i ragazzi cresciuti nell’amore e nell’autorevolezza, diventano adulti più saggi e più felici.

Quindi, da questo momento in poi, quando parlo di regole intendo una comunicazione efficace con cui il genitore si rivolge a suo figlio, guidandolo in nuove competenze, con grande rispetto ed empatia, senza ricorrere ad urla e punizioni.

Vediamo i motivi per cui è fondamentale dare regole a tuo figlio:

Senza regole lui si sente perso. Spesso insiste nell’ottenere tutto ciò che desidera, ma in realtà sta cercando una guida stabile e sicura. Lui sta bene nelle regole, anche se a te sembra paradossale. Infatti a volte tu lo accontenti nelle sue richieste e ciò nonostante lui continua a fare capricci di ogni sorta.

Non voglio questo orsetto, dammi il cagnolino!

Tieni amore

No, non voglio neppure questo!

Che vuoi?

Voglio l’altro peluche!

Tieni…

No, non capisci, sei cattiva!!!!

Ti ritrovi?

Può capitare così con i giochi, con il cibo, con l’essere preso in braccio.

Ovviamente questo capita anche con figli più grandi, in adolescenza. A volte sembra che qualunque cosa tu dica non vada bene.

Stai bene con quel vestito!

Non è vero, mamma, sto malissimo…

Effettivamente coi pantaloni forse stai meglio!

Ecco, non ti va bene mai nulla, mi critichi sempre…

Tuo figlio ha bisogno di regole. Ovviamente il tipo di regola dipende dall’età che ha e dalle sue competenze.

Mi capita frequentemente di sentire genitori che, dopo aver fatto un percorso in studio, mi dicano: “gli abbiamo dato le regole che ci hai detto. Ci aspettavamo che si ribellasse. Invece sembra più felice e sereno”.

Per scoprire gli altri 10 buon motivi ascolta l’audio:

Shares