Un po’ perché la cultura tecnologica sta cambiando, un po’ a causa del Covid che rilega i nostri bambini e nostri ragazzi a casa, l’utilizzo del telefonino sta diventando sempre più importante e diffuso e noi ci ritroviamo ad avere figli chiusi in camera per ore con il cellulare.

Vi anticipo già che sarà un podcast portatore di notizie poco simpatiche e mi spiace per i toni a tratti allarmanti.

Mi farò perdonare con una pubblicazione natalizia più leggera e gioiosa. Promesso.

Quello che oggi viene utilizzato dai nostri figli non è un cellulare, ma è uno Smartphone. E la cosa cambia parecchio.

Se fossero chiusi in camera con un vecchio Nokia con il quale scambiarsi messaggi e telefonate, non ci sarebbero problemi.

Io ricordo interi pomeriggi passati al telefono con le mie migliori amiche, mentre mia mamma era al lavoro.

Ricordo ancora la tragedia epocale quando hanno cominciato a far pagare gli scatti anche nelle telefonate urbane: volevamo scendere in piazza per una protesta non pacifica. Avremmo dovuto prestare attenzione ai minuti trascorsi al telefono, noi che passavamo le ore fra compiti e confidenze.

Lo Smartphone è uno strumento diverso, permette di fare cose diverse ed è importante che noi genitori ne siamo perfettamente consapevoli prima di permettere ai nostri figli di chiudersi in camera per ore.

Vediamo insieme di che si tratta e quali sono le conseguenze da tenere sott’occhio quando vediamo i figli chiusi in camera per ore con il cellulare.

Clicca qui sotto per ascoltare il Podcast:

RICORDA:

Se hai una richiesta, puoi contattarmi scrivendo qui .

I miei prodotti li trovi qui .

Per iscriverti al mio canale YouTube clicca  qui .

Per iscriverti alla mia Newsletter clicca qui.

Unisciti al Canale TELEGRAM Risposte Pedagogiche

Shares